Usa 2020: Iran nega accuse di interferenze elettorali

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – TEHERAN, 22 OTT – Il ministero degli Esteri iraniano
ha convocato l’ambasciatore a Teheran della Svizzera, che cura
gli interessi Usa nella Repubblica islamica, per protestare
contro le accuse “infondate” di Washington secondo cui l’Iran
starebbe cercando di interferire nelle elezioni presidenziali
americane del 3 novembre. Lo ha reso noto il portavoce dello
stesso ministero, Saeed Khatibzadeh.
    “Respingendo le ripetute, false e fraudolente accuse delle
autorità degli Stati Uniti, Teheran sottolinea ancora una volta
che per l’Iran non fa alcuna differenza quale tra gli attuali
candidati sarà il prossimo presidente Usa. Consigliamo al regime
Usa e alla sua intelligence, che hanno una lunga storia di
interferenze e creazione di caos nelle elezioni di altri Paesi,
di smetterla con le accuse infondate e gli scenari sospetti”, ha
aggiunto il portavoce, citato dall’Irna. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte