Torna Le vie del cinema con Taviani, Petri e Moretti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 21 LUG – Anche quest’anno “Le vie del cinema”,
uno dei più antichi festival italiani dedicati al cinema
restaurato, non si ferma (come già nel 2020, nonostante la
pandemia). La 27ma edizione si svolgerà dal 3 al 7 agosto 2021 a
Narni, in provincia di Terni. La rassegna è diretta da Giuliano
Montaldo e Alberto Crespi ed è organizzata per iniziativa del
Comune di Narni. Anche quest’anno il festival proporrà un
viaggio nella storia d’Italia raccontata attraverso film
recentemente restaurati dalla Cineteca Nazionale che lavora
all’interno del Centro Sperimentale di Cinematografia, dal Museo
Nazionale del Cinema di Torino e dalla Cineteca di Bologna. I
film verranno proiettati ogni sera, a partire dalle ore 21.00,
sul grande schermo allestito nel Parco pubblico “Bruno
Donatelli” di Narni, a ingresso gratuito e nel pieno rispetto
delle norme di prudenza e di sicurezza attualmente in vigore. I
titoli in programma sono: “In nome della legge” di Pietro Germi
(3 agosto); “Padre padrone” di Paolo e Vittorio Taviani (4
agosto); “A ciascuno il suo” di Elio Petri (5 agosto), tratto
dal romanzo di Leonardo Sciascia di cui quest’anno ricorre il
centenario della nascita; “Caro diario” di Nanni Moretti (6
agosto); “Pane e cioccolata” di Franco Brusati (7 agosto), per
celebrare un altro centenario della nascita, quello di Nino
Manfredi. Fra gli ospiti che introdurranno i film, l’onorevole
Caterina Chinnici, deputata al Parlamento Europeo e figlia del
magistrato Rocco Chinnici, ucciso dalla mafia nel 1983; i
registi Daniele Vicari e Giulio Base; il direttore della
fotografia Luciano Tovoli e il grande italianista, già docente
alla Sapienza, Giulio Ferroni. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte