Siccità, l’Umbria chiede lo stato d’emergenza

L’Umbria ha chiesto lo stato d’emergenza per la siccità. Lo ha annunciato la presidente della Regione Donatella Tesei che, come ha spiegato in una nota, aveva “già posto nei giorni scorsi, durante la Conferenza
Stato-Regioni, il tema degli interventi governativi urgentissimi per la siccità in Umbria, e in particolare per il lago Trasimeno”.

La richiesta è stata avanzata oggi al Governo e alla Protezione civile nazionale. “Conseguentemente – ha spiegato Tesei – ho rappresentato ai Ministeri competenti la necessità di far rientrare il nostro bacino lacustre nel redigendo Decreto siccità”. Tesei ha annunciato anche di avere “dato la disponibilità nel ricoprire per l’Umbria il ruolo di vice Commissario per l’emergenza, sulla base dell’esperienza della ricostruzione post sisma, così da poter gestire al meglio una serie di interventi ordinari e straordinari di cui il Trasimeno necessita”.

Alle 18 è in programma il Consiglio dei ministri, che si riunirà a Palazzo Chigi per deliberare lo stato d’emergenza per la siccità nelle aree maggiormente colpite.


Fonte originale: Leggi ora la fonte