Serie A: Torino-Bologna, probabili formazioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

La vicinanza degli impegni, con la trasferta a Roma di giovedì sera e la sfida casalinga contro il Bologna delle 12.30 di domenica, non ha convinto il club, ma Marco Giampaolo non ci pensa: “Sapevamo che avremmo avuto soltanto 48 ore di riposo, però dobbiamo essere pronti a giocare, tutto il resto non conta nulla”, dice il tecnico granata che recupera Zaza e Verdi, entrambi convocati. Dopo la rivoluzione di Roma, l’undici che partirà dal primo minuto domani di fronte al grande ex Mihajlovic è ancora tutto da decifrare: “Sceglierò domani facendo una tara e vedendo chi avrò a disposizione – ha detto il tecnico, che oltre allo squalificato Singo e ai sicuri assenti per infortunati Baselli e Ansaldi deve valutare le condizioni degli acciaccati Millico e Murru – ma sicuro il Toro viene sopra a tutto: sarà una partita che pesa, ho detto ai miei calciatori che devono prendersi le loro responsabilità e che bisogna lottare, lasciando il sangue se necessario per portare in alto questa bandiera”. Il grande punto interrogativo resta sempre Sirigu, il ballottaggio con Milinkovic-Savic è ancora aperto: “La sua esclusione fa più rumore, lui ha reagito da professionista lavorando in silenzio: può rientrare domani come quella dopo, ma non si è dentro una e fuori l’altra”. Su chi, invece, non c’è il minimo dubbio è Belotti: “E’ destinato a lasciare il segno su questo club, lo ha fatto e continuerà a farlo”. E poi c’è la sorpresa Edera, che in caso di conferma del 3-5-2 con Bonazzoli al fianco del Gallo potrebbe anche ritagliarsi uno spazio dal primo minuto: “E’ da più di un mese che si allena con impegno e attenzione – ha detto Giampaolo a Torino Channel a proposito del canterano granata – e questo fa la differenza: non basta farlo un giorno o una settimana, la fiducia è la logica conseguenza”. La posizione del tecnico resta sotto osservazione: “A Coverciano ce lo insegnano come prima cosa: la valigia deve stare sempre dietro la porta – l’aneddoto raccontato dal tecnico – e questo fa parte del mio mestiere. Non mi interessa sapere se sono al sicuro, perché al sicuro non c’è nessuno”.

Probabili formazioni Torino-Bologna. Torino (3-5-1-1): 32 Milinkovic-Savic; 3 Bremer, 4 Lyanco, 13 Rodriguez; 20 Edera, 23 Meité, 88 Rincon, 10 Gojak, 27 Vojvoda; 7 Lukic; 9 Belotti (39 Sirigu, 25 Rosati, 5 Izzo, 33 Nkoulou, 6 Segre, 77 Linetty, 26 Bonazzoli, 73 Vianni, 99 Buongiorno). All. Giampaolo. Squalificati: Singo. Diffidati: Rincon, Lyanco. Indisponibili: Ansaldi, Baselli, Millico, Murru, Verdi, Zaza. Bologna (4-2-3-1): 1 Da Costa, 29 De Silvestri, 23 Danilo, 6 Paz, 14 Tomiyasu, 17 Medel, 8 Dominguez, 55 Vignato, 21 Soriano, 99 Barrow, 24 Palacio. (20 Breza, 34 Ravaglia, 4 Denswil, 33 Calabresi, 35 Dijks, 16 Poli, 18 Baldursson, 30 Schouten, 32 Svanberg, 7 Orsolini, 19 Rabbi, 44 Pagliuca). All.: Mihajlovic. Squalificati: nessuno. Diffidati: Danilo. Indisponibili: Hickey, Mbaye, Orsolini, Santander, Skov Olsen. Arbitro: Pasqua di Tivoli. Quote Snai: 2,60; 3,45; 2,65


Fonte originale: Leggi ora la fonte