Scuola: bozza ordinanza Lombardia, dad per secondarie

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – MILANO, 21 OTT – “Le scuole secondarie di secondo
grado e le istituzioni formative professionali secondarie di
secondo grado devono realizzare le proprie attività in modo da
assicurare il pieno svolgimento mediante la didattica digitale
integrata (DDI) delle lezioni, qualora siano già nelle
condizioni di effettuarla e fatti salvi eventuali bisogni
educativi speciali. Agli altri istituti è raccomandato di
realizzare le condizioni tecnico-organizzative nel più breve
tempo possibile, per lo svolgimento della DDI”: è quanto si
legge nella bozza della nuova ordinanza della Regione Lombardia,
che l’ANSA ha potuto visionare.
    “Le scuole secondarie di secondo grado e le istituzioni
formative professionali secondarie di secondo grado devono
realizzare le proprie attività in modo da assicurare il pieno
svolgimento mediante la didattica digitale integrata (DDI) delle
lezioni, qualora siano già nelle condizioni di effettuarla e
fatti salvi eventuali bisogni educativi speciali. Agli altri
istituti è raccomandato di realizzare le condizioni
tecnico-organizzative nel più breve tempo possibile, per lo
svolgimento della DDI”: è quanto si legge nella bozza della
nuova ordinanza della Regione Lombardia, che l’ANSA ha potuto
visionare. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte