Scoppio Quargnento un anno fa, vigili fuoco ‘dolore forte’

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – TORINO, 05 NOV – Il comandante provinciale dei
vigili del fuoco di Alessandria, Roberto Marchioni, ha deposto
un omaggio floreale davanti alla cascina di Quargnento
(Alessandria) nel primo anniversario della tragedia in cui sono
morti i vigili del fuoco Matteo Gastaldo, Marco Triches e
Antonino Candido.
    “Il dolore è forte come un anno fa, quando Antonino, Marco e
Matteo persero la vita per l’esplosione nella cascina a
Quargnento – scrivono su Twitter i vigili del fuoco -. La natura
dolosa dell’evento fa ancora rabbia e rende inaccettabile la
perdita dei nostri colleghi”.
    Per l’esplosione, che causò anche il ferimento di altri due
vigili del fuoco e di un carabiniere, sono stati condannati a
quattro anni i proprietari della cascina, Giovanni Vincenti e la
moglie Antonella Patrucco. I coniugi sono stati giudicati
responsabili, col rito abbreviato, di lesioni dolose, crollo,
danneggiamento fraudolento di beni assicurati. Per l’imputazione
di omicidio plurimo doloso aggravato è in programma a dicembre
il processo in Corte d’Assise.
    Nel pomeriggio i vigili del fuoco ricorderanno i colleghi
scomparsi con una cerimonia religiosa che sarà celebrata, nel
rispetto delle misure disposte per il contrasto al Covid-19,
alle ore 18 nel duomo di Alessandria. Alla commemorazione sarà
presente il Capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, Fabio
Dattilo. Previste anche due cerimonie riservate ai vigili del
fuoco, la deposizione di una corona d’alloro al monumento ai
caduti presso il Comando provinciale di Alessandria e lo
scoprimento di una nuova lapide. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte