Sarri, la Lazio si è sciolta come neve al sole

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – VERONA, 24 OTT – “Abbiamo giocato male, inutile
girarci attorno. Non mi aspettavo una prestazione simile dalla
mia squadra. Sapevamo della forza del Verona che fa
dell’aggressività’ la sua arma migliore. Ma proprio
sull’aggressivita’ ci sono stati superiori”. E’ molto deluso
Maurizio Sarri, che prima di parlare nel dopopartita di Verona
ha trascorso più di un’ora nello spogliatoio con ui suoi. “I ko
con Bologna e Verona fanno male nello stesso modo – dice ancora
l’allenatore della Lazio -, al limite a Bologna eravamo ancora
più morti di oggi. La situazione era abbastanza simile. A
Bologna eravamo in un momento di down, la gara con il Verona mi
ha sorpreso perché avevo visto la squadra consapevole
dell’importanza di questa partita, poi ci siamo sciolti come
neve al sole”. Secondo il tecnico dei biancocelesti, “c’erano i
presupposti per tornare in gara ma alla fine c’è da constatare
il livello di aggressività degli avversari che hanno dominato.
    Stiamo mostrando grandi limiti a livello di continuità, una
squadra non può vincere con Roma e Inter e poi perdere a Bologna
e a Verona, con tutto il rispetto per gli avversari”.
    In casa Hellas l’allenatore Igor Tudor è visibilmente
soddisfatto. “Sono molto contento per la gara di Simeone, ha
fatto una partita completa che non vedevo da tanto – dice -. Ho
visto tanta roba, i ragazzi vogliono giocare e lavorare sodo.
    Sono contento che la loro qualità esca. Dobbiamo continuare su
questa strada e crescere, la chiave è quella”.
    Tudor svela anche che “ho detto ai ragazzi nell’intervallo,
questa volta non dovevamo farla scappare questa partita. Faccio
loro i complimenti perché sono stati intelligenti, hanno capito
le cose giuste da fare nel secondo tempo. Questa vittoria ci dà
ancora più fiducia per il futuro. Noi cerchiamo di giocare
sempre uguale, dobbiamo giocare sempre a mille a prescindere dal
risultato. Queste sono le nostre caratteristiche”. “Non vogliamo
cambiare niente, poi però dipende dai momenti della partita –
spiega -. Sono contento di questo oggi, abbiamo mantenuto lo
stesso atteggiamento anche con la Lazio in pressione. Dobbiamo
sempre spingere fino alla fine”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte