Regione. Morrone (Lega). Solidarietà alla giudice onoraria di Palermo in sciopero della fame

Giustizia. Morrone (Lega). Solidarietà alla giudice onoraria di Palermo in sciopero della fame.

Roma, 22 gennaio. “La mia totale solidarietà alla giudice onoraria svenuta in aula al palazzo di Giustizia di Palermo dopo 16 giorni di sciopero della fame per sensibilizzare il Governo sulle rivendicazioni dei diritti richiesti da tempo dalla categoria. Ritardi inaccettabili, in particolare, da parte dei vertici della Giustizia, vedi il ministro Alfonso Bonafede e il sottosegretario Vittorio Ferraresi che non sbloccano il veto sul provvedimento di riforma della magistratura onoraria, forse ostacolati da quella parte dell’esecutivo che punterebbe all’entrata in vigore della famigerata ‘riforma Orlando’, dal nome del piddino Andrea Orlando, già ministro della Giustizia, che non contiene misure per rispondere alle legittime rivendicazioni dei magistrati onorari. Credo che sia giunto il momento di superare questo stallo, riconoscendo diritti finora negati a professionisti che si fanno carico di amministrare il 60% della giustizia di primo grado e sono una componente imprescindibile della riforma più complessiva del sistema della giustizia del nostro Paese”.
Così in una nota il parlamentare della Lega Jacopo Morrone.

Ufficio Stampa Lega Romagna

Lascia un commento