Ravenna. Verbale da oltre 1000 euro per conducente beccato a guidare senza rispettare i tempi di riposo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Controlli della Polizia Locale: guidava senza rispettare i tempi di riposo

 

 

19 dicembre 2020, Ravenna. Personale appartenente all’Ufficio Strumentazione Tecnica Controllo del Trasporto Pesante nella giornata di ieri, in via Baiona , nel corso di un servizio di polizia stradale finalizzato al controllo del trasporto pesante; ha proceduto al controllo di un complesso veicolare di proprietà di un’azienda siciliana. Dal controllo effettuato con l’ausilio del software dedicato “Police controller” sono emerse irregolarità relative al reiterato mancato rispetto della normativa sui tempi di guida e di riposo da parte conducente.

Gli agenti hanno quindi proceduto alla verbalizzazione delle irregolarità rilevate a carico del conducente redigendo 4 verbali di contestazione per un totale di sanzioni pari a circa 1.000 euro.

Inoltre, data la complessità dei dati da esaminare, gli agenti hanno effettuato, come previsto dalla normativa vigente, il “download” di tutti i dati contenuti nel cronotachigrafo del veicolo oggetto del controllo riservandosi la facoltà di compiere ulteriori accertamenti in quanto sono state rilevate possibili irregolarità più gravi sulle modalità di utilizzo della carta tachigrafica del conducente e del cronotachigrafo.

Da tale attività aggiuntiva potrebbero quindi scaturire ulteriori sanzioni a carico dell’azienda.

Nel corso dell’anno 2020 l’ufficio STCTP Strumentazione Tecnica Controllo del Trasporto Pesante, nonostante le problematiche legate alla situazione pandemica, ha effettuato 260 controlli nei confronti di mezzi pesanti di cui 180 ad aziende italiane e 80 ad aziende estere dai quali sono scaturite 60 sanzioni relative al mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo; in 4 casi sono state riscontrate manipolazioni al cronotachigrafo ed in un caso è stato addirittura riscontrato un conducente che guidava utilizzando la carta tachigrafica intestata ad un altro autista dipendente della stessa azienda.

Il personale ha inoltre fornito ausilio all’Ufficio Infortunistica in 6 casi nei quali mezzi pesanti sono stati coinvolti in sinistri stradali e per i quali si è reso necessario esaminare i dati contenuti nel cronotachigrafo dei vari veicoli onde estrapolare eventuali comportamenti irregolari, soprattutto in riferimento alla velocità, tenuti dai conducenti nei momenti immediatamente precedenti all’impatto incidentale.

Nello stesso arco temporale, inoltre, sono stati effettuati controlli mirati alla prevenzione e repressione della guida con veicoli non revisionati e non assicurati attraverso l’ausilio del software Targa System” in dotazione che consente un controllo massivo dei veicoli in transito e, nonostante le proroghe di validità che sono state periodicamente concesse e rinnovate a causa dell’emergenza da Covid19 relativamente alle revisioni dei veicoli, da quest’ultima attività sono scaturite 60 sanzioni per veicoli non in regola con la revisione periodica e 20 sanzioni nei confronti di veicoli trovati a circolare sprovvisti di copertura assicurativa.

  • Lascia un commento