RAVENNA. Scuola: attendono i risultati del tampone, ma in 6 hanno il risultato prima e rientrano in aula. Gli altri? Devono portare la giustificazione!

 

I compagni della studentessa del liceo classico risultata positiva al coronavirus sono tornati in classe; i tamponi sono infatti risultati negativi e ieri tutti erano regolarmente a lezione, tranne due alunni che hanno ricevuto l’esito quando la campanella era già suonata.

Non sono invece rientrate le proteste dei genitori che hanno prudenzialmente tenuto a casa i loro figli fino a quando non è arrivato il risultato dell’esame e che si sono ritrovati con un’assenza da giustificare e un programma didattico che nel frattempo è proseguito per i pochi studenti, 6 in tutto, che avendo ricevuto prima il verdetto erano già in aula martedì mattina.

«Siamo contrariati – si lamenta una mamma – e anche stamane (ieri, ndr) abbiamo scritto alla scuola per fare presente che vorremmo che le assenze fossero giustificate automaticamente dall’istituto visto sono legate a una scelta fatta per senso civico. Avremmo dovuto mandare i nostri ragazzi a scuola senza conoscere l’esito del tampone? Non ci è sembrato giusto, tanto più che abbiamo firmato il patto di corresponsabilità con la scuola. Inoltre mandarli col dubbio di una possibile positività sarebbe stato un ulteriore rischio, considerando che molti si spostano in autobus e si frequentano fuori dalla scuola o in occasione di attività extrascolastiche. Non abbiamo tenuto a casa i figli per un vezzo, ma per senso di responsabilità».

Lascia un commento