RAVENNA. Il cordoglio per la scomparsa della partigiana Adelina Grossi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

“Esprimiamo il nostro profondo cordoglio per la scomparsa di Adelina Grossi, partigiana e testimone dell’eccidio alle case Baffè e Foletti di Massa Lombarda del 17 ottobre 1944 – dichiarano il sindaco Michele de Pascale e la presidente del Consiglio comunale, Livia Molducci –. Fu molto attiva nel promuovere il riconoscimento delle donne che ebbero un ruolo decisivo nella lotta partigiana. Un tema che affrontò anche in occasione delle celebrazioni del 72° anniversario della Liberazione di Ravenna quando, il 5 dicembre del 2016 nella Sala Preconsiliare della residenza municipale, portò la sua testimonianza alla platea composta da numerosi studenti delle scuole superiori. Fu un momento davvero significativo a dimostrazione che la memoria, di cui tutti dobbiamo assumerci l’impegno, è l’elemento determinante perché tragici eventi non accadano più”.

  • Lascia un commento