Passione soap, un genere top anche in tempi di pandemia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Rassicuranti, intriganti quanto basta tra intrecci sentimentali, imprevisti e contrasti di classe e, perché no, anche ripetitive in modo da creare affezione nei telespettatori: nate nei palinsesti radiofonici Usa negli anni ’30, le soap opera non mostrano i segni del tempo. Anzi, continuano a fidelizzare il pubblico, soprattutto femminile, anche in tempi di pandemia. A ottobre le reti generaliste Rai e Mediaset ne hanno mandato in onda 71 ore, ottenendo per ciascuna puntata un ascolto medio di un 1 milione e 600 mila persone dai 4 anni in su, 1 milione delle quali sono donne. Emerge da una ricerca dello Studio Frasi basata sui dati Auditel.

La più longeva – ha appena festeggiato trent’anni – è ancora la più seguita: Beautiful ha raccolto in media a ottobre 2,8 milioni di spettatori. Dopo quattro anni su Rai2 dal 1990 e un brevissimo passaggio su Retequattro, dal 1994 la soap è uno dei punti di forza del pomeriggio di Canale 5, seguita da Una vita, Il segreto, Uomini e donne e dalle sequenze di Grande fratello vip. Nel week end va invece in onda la soap turca Day dreamer – Le ali del sogno: un successo da 2,2 milioni di spettatori. L’offerta – fa notare lo Studio Frasi – è armonica, emotivamente affine: non a caso il 76,8% di chi segue Una vita ha già visto Beautiful e il 71,4% di chi guarda Il segreto vede anche Una vita. Sul fronte Rai, si punta sulle soap di produzione: Il paradiso delle signore, ambientata a Milano, che presidia il pomeriggio di Rai1, e Un posto al sole, girata a Napoli, nell’access prime time di Rai 3. Per entrambe, gli ascolti sono di tutto rispetto: a ottobre il Paradiso ha avuto in media 2 milioni di spettatori, Un posto al sole 1,7 milioni.

Il genere conferma il suo zoccolo duro di telespettatori e l’alta permanenza del pubblico: Beautiful raccoglie tutti i giorni 2,8 milioni che restano incollati al programma per il 72% della durata. Le soap delle reti generaliste vantano una permanenza superiore al 61%: oltre a Beautiful superano la media anche Una vita (66%) e Il paradiso delle signore (63%). Il pubblico è soprattutto femminile (72% dell’ascolto), in particolare per il Paradiso delle signore (76% di donne), mentre la soap più maschile è Un posto al sole (37% di uomini).

La visione delle soap è spesso familiare: secondo i dati elaborati dallo Studio Frasi, Un posto al sole sia visto in compagnia nel 62% dei casi, seguito da Beautiful (60% di covisione familiare). Beautiful, in onda alle 13:40, viene visto soprattutto in cucina, così come Una vita. Il Paradiso, in onda su Rai1 tre ore dopo, è più seguito in soggiorno e in salotto. Off limits per le soap, invece, le stanze dei giovanissimi: tra i pochi programmi della tv generalista che superano il confine ci sono Tempation Island e Il grande fratello.

“Le soap – commenta Clelia Pallotta, responsabile per lo Studio Frasi delle ricerche sui pubblici femminili – stanno guadagnando pubblico, un pubblico fedele, attento e prevalentemente femminile, composto in gran parte da responsabili acquisto, il target più amato da chi investe in pubblicità. La situazione di sconforto causata dalla pandemia trova un qualche lenimento nell’affabulazione garantita da questo genere prettamente televisivo, nipote e figlio di generi ben più antichi, come il romanzo d’appendice e il fotoromanzo”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte