Parte ‘Voci dalla Farnesina’, podcast realizzato con l’ANSA

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 4 NOV – Raccontare, attraverso le voci di chi
lavora al ministero degli Esteri e nella vasta rete di
Ambasciate, Consolati e Istituti di Cultura, l’operato della
Farnesina in Italia e nel mondo, consentendo uno sguardo dietro
le quinte sull’attività del ministero: politica estera,
cooperazione allo sviluppo, assistenza ai connazionali in
difficoltà, emissione di visti turistici e d’affari, ma anche
commercio internazionale, promozione del Made in Italy e molto
altro. E’ con questo obiettivo che si inaugura oggi “Voci dalla
Farnesina”, il nuovo canale podcast del ministero degli Affari
Esteri e della Cooperazione Internazionale realizzato in
collaborazione con l’agenzia ANSA.
    Quali sono gli strumenti economici che la Farnesina mette in
campo per i connazionali all’estero in difficoltà per effetto
della pandemia? Cosa fa il ministero degli Esteri per promuovere
la lingua e la cultura italiane all’estero attraverso la propria
rete diplomatica e degli Istituti di Cultura? In che modo la
cooperazione italiana allo sviluppo sta rispondendo alla crisi
globale causata dalla pandemia per favorire il raggiungimento
degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile? Cosa fanno i Consolati
italiani per assistere i nostri connazionali in stato di fermo o
arresto all’estero? Questi saranno alcuni dei temi che ogni
settimana saranno affrontati all’interno delle puntate podcast.
    Saranno invece pubblicati con frequenza quotidiana
nell’ambito della rubrica “Farnesina per le imprese” delle
pillole interamente dedicate a presentare idee e opportunità
specificatamente destinate alle imprese italiane a sostegno del
loro percorso di internazionalizzazione.
    Si comincia oggi con la puntata zero: un dialogo tra il
segretario generale del ministero degli Esteri, l’ambasciatore
Elisabetta Belloni, e il direttore dell’agenzia ANSA, Luigi
Contu, per raccontare obiettivi e contenuti di questo nuovo
progetto editoriale, che cerca di rispondere alla domanda “cosa
vuol dire diplomazia” e quale impatto l’attività del ministero
degli Esteri abbia sulla vita delle persone e sulla tutela e
promozione degli interessi dell’Italia nel mondo. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte