Molte vie movida fuori ordinanza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – GENOVA, 22 OTT – Il sindaco di Genova Marco Bucci ha
firmato oggi l’ordinanza che indica le aree del Centro Storico,
Certosa e Sampierdarena dove è disposta la “chiusura al
pubblico” dalle 21 alle 6, fatta salva la possibilità di
spostamenti legati alla frequentazione di esercizi commerciali
legittimamente aperti e di abitazioni private, per contenere il
contagio da Covid 19.
    Le misure sono in vigore dalle 21 di oggi, 22 ottobre, fino
al 13 novembre. Le zone sono state individuate intrecciando due
mappe, quella con i punti della città a più alta densità di
contagi e quella delle zone più soggette ad assembramenti. Il
Comune ha fornito un elenco di strade e vie comprese
nell’ordinanza ma anche di altre escluse. Tra queste ultime
alcune zone tipiche della movida, come Sarzano, San Lorenzo,
Pollaiuoli, per fare alcuni esempi. I vicoli tra piazza Delle
Erbe e via San Bernardo non rientrano nelle aree interessate. Il
sindaco Bucci ha spiegato che si tratta di un’ordinanza “solida”
e che i confini e le modalità di applicazioni potranno “cambiare
in corsa” a seconda dell’attuabilità e dell’andamento dei
contagi. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte