Minori: Osservatorio contro devianze in prefettura Catania

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – PALERMO, 14 GEN – “Un accordo pioneristico, senza
precedenti in Italia” che permetterà di “intervenire
tempestivamente se ci sono situazioni di pregiudizio per i
ragazzi”. Così il presidente del Tribunale per i minorenni di
Catania, Roberto Di Bella, sull’Osservatorio di monitoraggio
voluto ed attivato dal prefetto Claudio Sammartino che coinvolge
forze dell’ordine, magistratura e istituzioni che si occupano
del settore. Il progetto che permette interventi ‘preventivi’ su
minorenni a rischio grazie alla collaborazione di magistratura e
forze dell’ordine è stato presentato in videoconferenza.
    Il presidente Di Bella che, con Sammartino allora prefetto di
Reggio Calabria ha attivato in Calabria il protocollo ‘Liberi di
scegliere’ per i figli minorenni di mafiosi, ha sottolineato la “necessità di anticipare l’intervento prima che sia troppo tardi
per i ragazzi”. Di Bella ha parlato di “giornata importante per
Catania e i suoi ragazzi” e ha ribadito l’importanza del ruolo
della “scuola, con l’orario pieno”, ma anche “delle Diocesi e
della Caritas” per questo “obiettivo che è ambizioso, ma
realizzabile”. “Voglio concludere il mio intervento con enfasi –
ha chiosato il presidente Di Bella – da oggi per tanti ragazzi
catanesi sfortunati coltivare una speranza non sarà un’utopia”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte