Lugo. Mettevano tutto sul conto del Consorzio di Bonifica: sospesi due dirigenti e sei dipendenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Mettevano tutto sul conto dell’ente Consorzio di Bonifica: viaggi con auto pubbliche per trasferte di piacere anche in orario d’ufficio, per andare dal barbiere, a fare spese, accompagnare la moglie o addirittura per prendere parte a partite a carte e tornei alla bocciofila. E’ quanto emerso da una maxi inchiesta della Digos all’interno del Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale. Si è pertanto giunti alla sospensione nei confronti di otto indagati, due dirigenti e sei dipendenti dello stesso ufficio.

  • Lascia un commento