Harry, con Meghan ho scoperto che esiste il razzismo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 27 OTT – Il principe Harry ha ammesso di “ignorare l’esistenza dei pregiudizi razziali inconsci” fino a
che non ha conosciuto l’attuale moglie Meghan Markle. In
un’intervista a GQ con Patrick Hutchinson, l’uomo diventato
famoso dopo essere stato fotografato mentre aiutava un uomo
bianco ferito durante le proteste del movimento Black Lives
Matter a giugno, il secondogenito di Carlo e Diana ha spiegato
che “per il modo in cui è stato cresciuto ed educato non aveva
idea di che cosa fossero i pregiudizi razziali”.
    “Mi ci sono voluti anni e anni e poi mi è bastato passare un
giorno nei panni di mia moglie”, ha dichiarato il Duca di Sussex
sottolineando che è “molto pericoloso” quando inconsapevoli dei
propri pregiudizi sono “persone di potere che siano politici o
rappresentanti dei media”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte