Fienga, ‘i fondi? Non sono un esproprio di poteri’

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 29 OTT – “L’ingresso dei fondi non lo vedo
come un esproprio dei poteri della Lega, ma come un
arricchimento”, lo ha detto Guido Fienga, AD della Roma, nel
corso dell’evento Sport Lab, parlando dei fondi con i quali la
lega di Serie A sta trattando per i prossimi diritti tv. Il ceo
giallorosso aggiunge: “Stiamo scegliendo un partner non solo
perché ci dia solo dei soldi ma perché porti un know-how.
    Vogliamo un partner, non solo un finanziatore. E’ un ingresso
con quota di minoranza. Gli si riconosce di avere competenze che
oggi non ci sono per fare qualcosa di diverso rispetto”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte