F2: Matteo Nannini riparte dal Bahrain, test da 8 a 10 marzo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 05 MAR – Inizia dai test pre stagionali della
FIA Formula 2 l’impegnativo 2021 di Matteo Nannini. Il forlivese
del team HWA RaceLab sarà impegnato in Bahrain dall’8 al 10
marzo per preparare al meglio la prima gara dell’anno, che avrà
luogo a Sakhir dal 26 al 28 marzo.
    Matteo Nannini ricomincia proprio dal Bahrain, teatro della sua
prima esperienza al volante di una vettura di Formula 2 nel
dicembre 2020. Attraverso la tre giorni di test post stagionali,
Nannini ha avuto modo di familiarizzare con HWA RaceLab, team
che lo accompagnerà nel suo pionieristico doppio impegno tra F2
ed F3.
    Dopo un inverno di intensa preparazione fisica, il giovane
pilota italiano ha completato con successo una serie di
produttive sessioni al simulatore presso la sede del team ad
Affalterbach, concentrandosi sull’adattamento alle vetture di F2
e F3. “In Germania ho lavorato molto al simulatore insieme ai
miei ingegneri. Il nostro focus principale è stato la costanza,
tra passo gara e simulazione di qualifica. Abbiamo inoltre
cercato di avvicinare la resa del simulatore il più possibile
alla realtà e penso che ci siamo riusciti – ha spiegato il
pilota forlivese – Per quanto riguarda i test di F2, sono sicuro
che avremo una vettura molto più competitiva rispetto allo
scorso anno. Il lavoro svolto nel corso dell’inverno alla
factory verrà sicuramente ripagato in pista. I nuovi ingegneri
del team hanno sicuramente fatto la differenza, e anche con il
mio compagno di squadra, Alessio Deledda, credo che ci sia
un’ottima base per instaurare un bel clima. Questo è sicuramente
fondamentale per tutti”.
    “Non vedo l’ora di tornare in pista – ha concluso Nannini –
anche perché questa sessione avrà un peso sulla prima gara, che
inizierà tra due settimane. Per quanto mi riguarda, mi
concentrerò sull’affrontare correttamente ogni curva e il tempo
verrà da sé”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte