F1: Verstappen, ancora amarezza per incidente in Bahrain

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 09 DIC – “Non vedo l’ora che arrivi Abu Dhabi
e di godermi la pista. Venendo da un circuito così corto (in
Bahrain, ndr) senza tante curve sarà bene tornare su una pista
più normale, con 21 curve. Sono giunto ;;secondo qui l’anno
scorso e non ho nulla da perdere questo fine settimana, quindi
sarà ‘gas aperto’ “. Max Verstappen si prepara a vivere così
l’ultima gara della stagione con la sua Red Bull.
    Resta l’amarezza dell’epilogo di domenica scorsa. “È ancora
frustrante – aggiunge il pilota – avevamo una macchina veloce e
non vedevo l’ora di fare una buona gara. Ci sono state tre
occasioni durante quel primo giro in cui ho cercato di evitare
il contatto, ma tutti sembravano piuttosto aggressivi. Rispetto
Charles (Leclerc, ndr) come pilota e queste cose accadono a
tutti prima o poi, ma la mia gara è stata rovinata e questo non
è bello, nemmeno per il Team perché anche loro meritavano un
buon risultato”.
    “È stata una stagione pazza – sottolinea Verstappen – e penso
che molti membri del team siano pronti per una pausa. E’ stato
un anno difficile non solo per i piloti, ma per tutta la
squadra. Per loro anche di più perché volano prima di noi e
devono preparare tutto prima ancora che arriviamo. È stato molto
intenso e anche se amiamo le corse, tutti sono pronti per stare
con le loro famiglie e godersi un po ‘di tempo”. Quanto
all’ultimo impegno “essere secondi o terzi nel campionato piloti
non fa davvero la differenza per me. Ovviamente continueremo a
spingere per un’altra vittoria”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte