Erdogan lancia appello a boicottare prodotti francesi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ISTANBUL, 26 OTT – “Faccio un appello alla nazione:
non comprate più prodotti francesi”. Così il presidente turco
Recep Tayyip Erdogan ha lanciato oggi un invito al boicottaggio,
dopo il nuovo duro scontro dei giorni scorsi con Emmanuel
Macron. Non si arresta in Turchia il crollo della lira, sullo
sfondo delle forti tensioni con la Francia, che si aggiungono a
quelle con altri alleati Nato, dagli Stati Uniti alla Grecia. La
valuta di Ankara ha toccato stamani nuovi record negativi contro
le principali divise internazionali, superando la soglia
psicologica delle 8 lire contro il dollaro Usa. Nuovi minimi si
registrano anche rispetto all’euro, scavalcando anche in questo
caso per la prima volta lo scoglio simbolico delle 9,5 lire.
    Secondo gli analisti, il calo è anche conseguenza della
decisione la scorsa settimana della Banca centrale di Turchia di
mantenere invariati i tassi di interesse al 10,25%, che a
settembre erano invece stati aumentati per la prima volta in due
anni. Dopo aver raggiunto nel 2018 il 24%, i tassi erano scesi
fino a una cifra su esplicita spinta del presidente Recep Tayyip
Erdogan, che li ha definiti “la madre e il padre di tutti i
mali”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte