Entrano in aula virtuale e lanciano audio volgare,denunciati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – BOLOGNA, 14 GEN – Si sono introdotti nella classe ‘virtuale’ di una scuola superiore di Novafeltria, nel Riminese
e, mentre gli studenti e professori erano impegnati nella
didattica a distanza, hanno fatto partire un messaggio audio dal
contenuto volgare e minaccioso compresa la frase “vi ammazzerò
tutti”. Protagonisti della vicenda, che risale allo scorso
dicembre, due 17enni, residenti in Valmarecchia, denunciati dai
Carabinieri con l’accusa di accesso abusivo ad un sistema
telematico.
    Nel dettaglio, durante una video lezione, qualcuno, dopo
aver creato un falso account con il nome ‘Google Asistent’ ha
chiesto al docente di turno di essere incluso tra i partecipanti
alla riunione e, una volta entrato in classe, ha fatto partire
il messaggio audio volgare. Bloccato dall’insegnante, il
soggetto ha cercato – invano – di essere nuovamente accettato
alla lezione utilizzando tre distinti account fasulli.
    Investiti del caso gli uomini dell’Arma di Novafeltria sono
risaliti ai due giovani: dalle indagini è emerso che uno dei
due, studente della scuola superiore, ha fornito, le credenziali
di accesso a un amico permettendogli così di creare il falso
account, che ha ingannato il docente di turno, e di lanciare il
messaggio offensivo. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte