Eitan: bambino arrivato a casa, agente “era felice”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – TRAVACO’ SICCOMARIO (PAVIA), 03 DIC – E’ arrivato
finalmente a casa, nella villetta di Travacò Siccomario alle
porte di Pavia, il piccolo Eitan partito oggi da Tel Aviv e
giunto alle 22 all’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo). Poco
prima della mezzanotte tre auto della polizia – vicino alla casa
erano già presenti poliziotti e carabinieri – sono arrivate sul
posto. Da una volante è scesa la zia Aya Biran Nirko con a
fianco un agente che portava in braccio il bambino.
    Lo stesso poliziotto della Squadra Mobile di Pavia, Andrea
Lenoci, racconta che “Eitan era felice” e che gli ha detto “sono
contento di essere tornato a casa”. Appena partito da Bergamo,
dopo aver espresso la sua felicità, il piccolo si è addormentato
e si è svegliato solo al momento dell’arrivo. Molto emozionata
era anche la zia Aya Biran Nirko abbracciata dal marito Or.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte