Due mani gigantesche si stringono ad Istanbul

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

L’artista franco-svizzero Saype posa sulla nuova tappa del suo viaggio artistico ‘Beyond Walls Project’. Una gigantesca opera d’arte galleggiante, realizzata con materiali biodegradabili, è apparsa ad Istanbul nella baia di Halic, all’imbocco del Bosforo.
Con una superficie complessiva di 2.200 mq, l’ampio dipinto è stato realizzato utilizzando pigmenti biodegradabili a base di carbone, gesso, acqua e proteine ​​del latte. L’opera d’arte mira a creare la più lunga catena umana simbolica in tutto il mondo promuovendo valori come solidarietà e gentilezza.


Fonte originale: Leggi ora la fonte