Dove nascono i bambini cresce il verde: un albero per ogni neonato o adottato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Un albero per ogni bambino nato o adottatoPiantare un albero per ogni bambino che nasce o che viene adottato: un gesto dal forte valore simbolico, che diventa anche un contributo concreto al miglioramento della qualità dell’aria, all’estensione del verde pubblico e a una maggiore qualità dell’ambiente urbano.

Oltre 156mila piante che hanno contribuito ad accrescere il ‘corridoio verde’ dell’Emilia-Romagna con il sostegno della Regione di quasi 1 milione 800mila euro dal 1999, da quando l’applicazione della legge nazionale del 1992 è passata in capo alle Regioni.

Un’opportunità che viene offerta alle amministrazioni locali che possono rifornirsi nei vivai forestali regionali di Zerina a Imola, Castellaro di Galeata (FC) e di Scodogna a Collecchio (PR).

Trenta le specie autoctone messe a disposizione dalla Regione: aceri, carpini, querce, frassini, olmi. E ancora noccioli, gelsi, noci, tigli,  a seconda che si tratti di zona litoranea, di pianura, collinare o montana.


Fonte originale: Leggi ora la fonte