Covid:Tare,quando si tratta della Lazio sempre da raccontare

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 04 NOV – “Penso che quando si tratta della
Lazio ci sia sempre da raccontare. Abbiamo fatto dei tamponi
regolari la scorsa settimana, abbiamo ricevuto due volte la
Procura in visita a Formello, abbiamo consegnato tutti i test,
venerdì e sabato li abbiamo ripetuti e Immobile, Leiva e
Strakosha sono risultati negativi, perciò domenica sono stati
presenti regolarmente alla partita”. Così il direttore sportivo
della Lazio Igli Tare ai microfoni di Sky Sport nel pre partita
di Zenit-Lazio sul caso dei tamponi a Immobile, Leiva e
Strakosha. “Poi ieri – ricostruisce Tare – è successa la stessa
cosa che era successa anche la settimana precedente con Pereira,
dove ci sono dei valori che vengono considerati in un modo o in
un altro. Abbiamo collaborato con tutti gli organi competenti,
abbiamo consegnato qualsiasi documentazione e ci siamo messi a
disposizione totale. Aspettiamo adesso le decisioni finali, ma
siamo in buona fede e su questo non c’è niente da discutere”.
    Verosimilmente Immobile potrebbe giocare con la Juventus
domenica? “Pensiamo di sì – aggiunge Tare – perché nel tampone
fatto ieri mezzora dopo quello dell’Uefa è risultato negativo,
perciò eravamo straconvinti che sia lui che Leiva e Strakosha
potessero viaggiare con la squadra. Ma nel rispetto delle regole
e soprattutto della competizione, abbiamo preso questa
decisione. Non volevo prendere come esempio il caso Hakimi
perché non riguarda la nostra squadra, ma è risultato simile ai
nostri perché nel risultare due giorni prima positivo e due
giorni dopo negativo c’è qualcosa che non quadra. Ma non spetta
a noi discutere, lasciamo la parola agli organi competenti,
siamo totalmente a disposizione per collaborare”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte