Covid: pm Bergamo, ospedale Alzano non fu sanificato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – MILANO, 23 OTT – Francesco Locati e Roberto
Cosentina, il primo ex dg e il secondo ex direttore sanitario
dell’Asst Bergamo Est avrebbero dichiarato “in atti pubblici” il
falso quando, nel caso della riapertura dopo poche ore del
pronto soccorso dell’ospedale di Alzano il 23 febbraio,
scrissero che erano state adottate “tutte le misure previste”, “circostanza rivelatasi falsa, stante la incompleta
sanificazione del PS e dei reparti del Presidio”. Lo scrive la
Procura di Bergamo nel decreto con cui ieri la Gdf ha effettuato
acquisizioni. Locati e Cosentina, infatti, rispondono anche di
falso, oltre che di epidemia colposa. Locati, in più, avrebbe
attestato il falso scrivendo anche in una relazione di “tamponi”
effettuati a pazienti e operatori già dal 23 febbraio. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte