Covid: F1; Wolff, se chiudono confini stagione non finisce

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – IMOLA, 31 OTT – “La situazione sta diventando più
difficile. La F1 non mette nessuno in pericolo finché restiamo
nel nostro microcosmo, ma non possiano ignorare che il numero di
casi di positivi al Covid aumenta rapidamente in ogni paese”. A
margine delle prove del Gp dell’Emilia di F1, il boss del Team
Mercedes Toto Wolff esterna le proprie preoccupazione relative
al finale di stagione: per Wolff c’è il rischio che la stagione
non finisca. “Ad un certo punto – dice ancora – i leader di
questi paesi potrebbero decidere di chiudere i confini, e questo
complicherebbe i nostri programmi”.
    Vista la situazione, e anche i tempi lunghi che ci vorranno
per un vaccino, Wolff è perplesso anche sul fatto che il
Mondiale 2021 abbia in calendario 23 gran premi in varie parti
del mondo. “Case Carey (patron della F1 n.d.r.) ci ha assicurato
che non cambia nulla – dice Wolff – e che il calendario rimane
lo stesso. Ma anche che, con l’evolversi della pandemia, nessuno
sa dire cosa succederà fra un mese”.
    Dopo Imola alla fine del Mondiale di F1 mancheranno quattro
gare: il Gp della Turchia del 15 novembre, quello del Bahrain
del 29 novembre, quello di Sakhir del 6 dicembre e quello di Abu
Dhabi del 13 dicembre. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte