Cattolica e Banco Bpm fanno pace sulla bancassurance

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Cattolica Assicurazioni e Banco Bpm depongono le armi e raggiungono un accordo sulla bancassicurazione in virtù del quale “vengono superate le rispettive divergenze e sono definiti i termini e le modalità di adeguamento e di prosecuzione della partnership nel settore della bancassurance e dei relativi diritti di exit (uscita, ndr) così coniugando i rispettivi interessi e tenendo conto del mutato contesto economico”.ù

L’intesa, si legge in una nota, prevede, a fronte della rinuncia di Banco Bpm alla opzione di acquisto (call) già esercitata sulla quota delle joint venture con Cattolica, il riconoscimento alla banca guidata da Giuseppe Castagna di un diritto di uscita anticipata dalla partnership, la cui durata originaria era fissata fino al 2033, esercitabile nel periodo compreso tra l’1 gennaio 2023 e il 30 giugno 2023, eventualmente posticipabile dal Banco di sei mesi in sei mesi per tre volte sino alla fine del 2024.

   


Fonte originale: Leggi ora la fonte