Calcio: nel Reggiano ‘Special’, la squadra dell’inclusione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – REGGIO EMILIA, 03 NOV – Si chiama formazione ‘Special’. È la squadra di calcio composta da 15 ragazzi affetti
dalla ‘Sindrome di Down’, provenienti tutti dalla val d’Enza in
provincia di Reggio Emilia. Oggi pomeriggio si è tenuta la
presentazione della squadra e del progetto di inclusione
disabili ideato dalla società dilettantistica Bibbiano San Polo
(la cui prima squadra milita nel campionato di Eccellenza). A
coordinare tutto sarà uno staff di primo ordine: a livello
tecnico se ne occuperà Andrea Tedeschi, ex calciatore e
allenatore della Reggiana, assieme ad Erica Rinaldi e a Silvio
Giannandrea, psicologo dello sport.
    Al campo sportivo sintetico ‘Bedogni’ di Bibbiano, alla
presenza dei dirigenti del club e delle istituzioni dei Comuni
di Bibbiano e San Polo d’Enza (rappresentati rispettivamente dal
vicesindaco Paola Tognoni e dal sindaco Franco Palù), i ragazzi
hanno già avuto la loro prima emozione ricevendo la tuta e le
divise ufficiali oltre all’attrezzatura sportiva come borse e
altro materiale d’allenamento.
    “L’obiettivo – spiegano il dg del Bibbiano, Gianni Delrio, il
presidente del club Alberto Zanichelli e il responsabile
dell’area disabili dell’Unione dei Comuni della val d’Enza,
Alberto Grassi – è quello di scendere in campo, prima o poi,
Covid permettendo. Questi ragazzi si integreranno coi
normodotati attraverso gli allenamenti congiunti e giocheranno
vere e proprie gare contro formazioni di disabili di altre
realtà”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte