Calcio: Cagliari, turnover in Coppa Italia con la Cremonese

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – CAGLIARI, 27 OTT – Cagliari in Coppa Italia contro
la Cremonese domani alla Sardegna Arena per non perdere il gusto
della vittoria dopo due successi consecutivi. Fischio d’inizio
alle 14.30. E sarà una gara importante soprattutto per far
capire al mister Di Francesco su chi contare quando sarà il
momento di far rifiatare – due nomi non a caso – gli
instancabili Rog e Nandez.
    La parola d’ordine è turnover. Di Francesco era stato chiaro già
nelle dichiarazioni del dopo gara domenica con il Crotone: in
campo giocatori che hanno già giocato e “altri che sono stati
impiegati meno e si stanno allenando bene”.
    Il tecnico rossoblù deve pensare a due obiettivi: passare il
turno e gestire le energie dei suoi in due partite ravvicinate.
    Dietro gli undici che di solito vanno in campo c’è un’altra “squadra” che cerca occasioni e visibilità. Le certezze: non ci
saranno Ceppitelli e Pereiro, anche oggi alle prese con
l’allenamento personalizzato. E non ci sarà la possibilità di
vedere all’opera l’angolano Luvumbo, a riposo come il laterale
difensivo Pinna. Ma sarà l’occasione di rivedere magari i big
delle passate stagioni che, per un motivo o per l’altro, stanno
partendo dalla panchina in questo avvio di campionato. Due nomi
su tutti: Pisacane, finora quarto centrale dietro Godin,
Walukiewicz e Klavan, e Pavoletti: per il bomber potrebbe essere
l’occasione di partire titolare dopo l’infortunio alla prima
giornata dello scorso campionato.
    Di Francesco dovrebbe dare spazio anche a Oliva, prima
alternativa al duo di mediani Rog-Marin. E concedere l’esordio
da titolare a Ounas, ultimo acquisto del mercato “estivo”. Non
ci dovrebbero essere stravolgimento tattico: anche in Coppa Di
Francesco potrebbe optare per il 4-2-3-1 che bene a fatto
soprattutto con Torino e Crotone. Probabile anche l’inserimento
di Faragò (bisogna capire se al posto di Zappa o di Nandez) e a
sinistra di Tripaldelli al posto di Lykogiannis. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte