Basket:Gandini,Virtus-Olimpia traino ma tutto campionato cresce

(ANSA) – BOLOGNA, 27 LUG – Dominatrici delle due ultime
stagioni, Olimpia Milano e Virtus Bologna, con sono un indubbio ‘traino’ ma la la pallacanestro italiana non si esaurisce nella
loro “rivalità”, potendo contare su altre realtà storiche e un
campionato “in cui non ci può rilassare” e che “ha un livello
tecnico che sta crescendo grazie agli investimenti, non soltanto
delle due corazzate, ma anche delle altre squadre”. Così il
presidente della Lega Basket di Serie A, Umberto Gandini in un
passaggio della conferenza stampa di presentazione del
calendario per la stagione 2022-2023.
    Milano e Bologna, argomenta,”sono le due squadre più
importanti della nostra pallacanestro, sono le squadre che
giocano in Eurolega dove, dopo 15 anni, torniamo ad avere due
squadre. C’è la rivalità, c’è l’interesse che direi sta
diventando quasi un tema nazionale tra Basket City e gli
scudetti di Milano, c’è la rivalità tra gli allenatori e ci sono
tantissimi ingredienti che possono far bene ma – aggiunge
Gandini – possiamo contare su tantissime realtà storiche, come
la Reyer Venezia; mi viene da ricordare il campionato di Brescia
quest’anno, il percorso di crescita di Tortona, Sassari, la
voglia di rivalsa di diverse squadre, ci sono tanti argomenti”.
    . Se è “ineluttabile che le due squadre con il maggior
seguito, con il maggior budget disponibile e con un impegno ad
altissimo livello in Europa siano quelle che avranno maggior
profondità e maggior talento – puntualizza il numero uno della
Lega Basket – l campionato di quest’anno fino ai playoff ci ha
insegnato che nella stagione regolare non ci si può rilassare e
le grandi possono cadere su tantissimi campi”.
    Quanto alla Final Eight di Coppa Italia, ancora senza una
sede, evidenzia Gandini, “ci piacerebbe portare una delle
massime espressioni del nostro campionato e delle nostre
competizioni in posti nuovi dove però dobbiamo avere a che fare
con impianti adeguati e con un territorio che sia propenso e
disponibile e contento di ospitare un evento di pallacanestro.
    Credo che ci vorrà ancora qualche tempo – conclude – ma confido,
entro fine settembre, di potere annunciare dove giocheremo la
Final Eight 2023″. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte