Attività medica non autorizzata centro ayurveda, tre denunce

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – SENIGALLIA, 21 OTT – In un centro Ayurvedico e
agriturismo dell’hinterland senigalliese (Ancona), riconducibili
a due imprenditori, costituito come associazione senza scopo di
lucro, veniva esercitata anche attività medica senza
autorizzazione e da soggetti non in possesso di laurea
specialistica. Lo ha scoperto la Guardia di Finanza della
Tenenza di Senigallia: tre le denunce, di cui due per esercizio
abusivo della professione medica ed evasione fiscale, una per
concorso nell’esercizio abusivo della professione medica.
    L’operazione “Non solo yoga” ha portato alla luce, secondo
gli investigatori, anche un’evasione fiscale per 2 milioni di
euro. Alcuni clienti avevano segnalato di aver pagato somme di
denaro per partecipare a corsi (yoga, panchakarma,
digiuno-terapia) senza il rilascio di certificazione fiscale. In
bidoni della spazzatura, trovata contabilità ‘in nero’. Nello “shop” ayurvedico, controllato anche da ispettori dell’Av 2,
c’erano prodotti alimentari scaduti da tempo e preparati
ayurvedici senza indicazione degli ingredienti. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte