>ANSA-BOX/ Zidane, ‘Real in Europa League? penso a vincere’

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 08 DIC – Real Madrid sull’orlo
dell’eliminazione, Real Madrid che rischia di ‘cadere’ in Europa
League, quasi un’onta per il club 13 volte campione d’Europa.
    Nella capitale spagnola oggi quasi non si parla d’altro, mentre
nessuno fa allusioni a possibili ‘biscotti’ con il Borussia
Moenchengladbach per eliminare l’Inter. L’orgoglio e il blasone
delle ‘merengues’ non consentono accordi del genere, che per il
Real significherebbero sì passare il turno ma anche chiudere il
girone al secondo posto e questo non va bene dove c’è l’obbligo
di vincere. Oltretutto il recente passato dice che quando il
Real ha chiuso il suo gruppo da secondo, poi negli ottavi è
uscito fuori, contro Ajax e Manchester City.
    Ecco allora che la partita di Champions di domani contro il
Borussia primo nel girone, viene vista come la svolta della
stagione. Zinedine Zidane, già in bilico per i risultati in
campionato, potrebbe giocarsi il posto, ma non ama sentire certi
discorsi, a cominciare da quello di una possibile eliminazione
che in casa madridista provocherebbe un terremoto.
    “Se ho pensato che il Real rischia di finire in Europa League?
No, è un’ipotesi che non ho preso in considerazione – spiega
alla vigilia della sfida con il Borussia -. Io penso solo a
passare il turno in Champions, punto e basta. E i giocatori sono
dello stesso avviso. Voi potete fare e pensare ciò che volete, è
il vostro lavoro, noi invece vogliamo fare una grande partita, e
vincerla”.
    Ma se non andrà bene ci sta l’ipotesi di essere esonerato? “Il
club farà ciò che deve – risponde Zizou -, io penso solo alla
partita di domani. So che tanta gente parla di questo, ma io,
credetemi, non penso proprio a ciò che potrebbe decidere il
club. Il passato è passato, e succederà ciò che deve accadere”.
    E l’altra partita del girone, Inter-Shakhtar? Si farà dire cosa
succede? “A noi interessa la nostra partita, perché non sarà
facile – la risposta del francese -. Dovremmo cominciarla bene,
vogliamo starci dentro per 90 minuti e vorremmo essere felici
quando finirà”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte