Addio low cost transatlantica, Norwegian taglia lungo raggio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

L’effetto dello tsunami Covid colpisce anche la Norwegian, terzo vettore low cost europeo (dopo l’irlandese Ryanair e la britannica EasyJet) e primo a offrire negli ultimi anni voli transatlantici fra Europa e America a tariffe contenute.
    La compagnia norvegese ha infatti annunciato oggi il taglio del settore ‘lungo raggio’ – che aveva base nell’aeroporto di Gatwick, a Londra – e di 2.600 posti di lavoro, inclusi 1.100 fra piloti e assistenti di volo basati nell’hub londinese.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte